Banner
Banner
Banner

 3 visitatori online
I ferri: Acciaio o Graphite? PDF Stampa E-mail
Scritto da Lorenzo - Il Clubmaker   
Martedì 23 Marzo 2010 16:51

 

 

Tra gli appassionati di golf e di attrezzatura, il dibattito su cosa sia meglio tra shaft in acciaio e shaft in graphite nei ferri è sempre aperto. In questo articolo cercherò di dare una risposta a questo dilemma molto diffuso.

La PRIMA premessa è: uno shaft in acciaio regular flette tanto quanto uno shaft in graphite regular, proprio perchè sono entrambi regular!! (Pesa di più un chilo di paglia o un chilo di ferro??:-)

La seconda premessa è che non esiste una regola fissa in base alla quale si può stabilire quando e perchè un giocatore necessita di uno shaft in graphite oppure di uno in acciaio.

L'unica regola fissa che mi azzardo a definire tale, è che uno shaft in acciaio non dà alcun aiuto a un giocatore medio (per medio intendo dal 10 di handicap in su) che non sia anche in possesso di una certa lunghezza di tiro. Per quanto riguarda lo shaft in graphite, non esiste giocatore che non lo possa giocare. 

Bensì, esistono parametri piuttosto semplici grazie ai quali, un Maestro oppure un Clubmaker, può stabilire qual'è lo shaft più adatto al golfista. Primo fra tutti la "potenza" fisica del giocatore: un giocatore con un fisico prestante è più predisposto a giocare con un ferro in acciaio, mentre un giocatore con un fisico normale o gracile è più predisposto a giocare con un ferro in graphite. Sottolineo "più predisposto" perchè insieme a questa distinzione, occorre farne un'altra; ovvero se il giocatore con il fisico prestante non è in grado di muovere il bastone sufficientemente veloce, ecco che questo parametro decade.

In parole povere, anche la "potenza" fisica conta in maniera relativa.

Lo shaft in acciaio, essendo pesante, consente esclusivamente a un giocatore abile e potente di trasferire alla pallina in maniera efficace tutta la velocità generata da un corretto swing. Solo allora la pesantezza di questo shaft si trasforma in profondità e stabilità di tiro.  

Qualora il giocatore non possiede una più che buona traiettoria discendente del bastone, e conseguenza piuttosto probabile, non raggiunge una velocità di discesa del bastone molto alta, ha tutta la necessità e l'interesse di scegliere uno shaft in graphite.

Questi sono i parametri principali con cui dobbiamo fare i conti.

Secondariamente, è necessario specificare che definire solamente "shaft in graphite" e "shaft in acciaio" è molto vago. Esistono decine di shaft in acciaio, e centinaia di shaft in graphite.

Alcune case costruttrici, hanno pensato di produrre shaft in acciaio leggeri quanto la graphite. In questo modo, anche il giocatore medio può mettersi in sacca un ferro in acciaio (cosa che ci dà molta importanza!) senza il rischio che pesi troppo. Per esperienza, so che quasi tutti questi tipi di shaft non sono però fedeli alla flessibilità che portano, qualunque essa sia. Sono quasi tutti molto più flessibili, probabilmente perchè per pesare poco, lo shaft deve essere più sottile. Cosa che va sicuramente a discapito della rigidità.

Solo quando raggiungono un certo peso, dagli shaft in acciaio si può trarre un certo beneficio. Avere uno shaft in acciaio leggero e molle, non serve a niente.

Anche la graphite ha le sue varianti, che sono di gran lunga superiori dell'acciaio. Con questo materiale ci si può veramente sbizzarrire. Oltre ai tradizionali shaft in graphite, esistono anche modelli pesanti e rigidi quasi come quelli in acciaio, che offrono una sensazione di morbidezza e giocabilità ottima anche al giocatore potente.

Mi sento di consigliare la graphite piuttosto che l'acciaio a quei giocatori che soffrono di dolori fisici tipo mal di schiena e male alle articolazioni delle braccia. Il motivo riguarda il peso innanzitutto: movere uno shaft pesante è sicuramente più faticoso. La graphite inoltre assorbe le vibrazioni dovute all'impatto con il terreno, non ripartendole sul corpo; assorbire le vibrazioni non è caratteristica tipica invece dell'acciaio.

Suggerisco quindi di lasciare l'utilizzo dei ferri in acciaio ai giocatori dalla prima categoria (la prima categoria vera è da 5 di hcp in giù) fino ai professionisti. Questo anche perchè per tutti gli altri esistono shaft in graphite che possono dare ottimi risultati qualora vengano ben dimensionati al giocatore.

L'utilizzo dei ferri in acciaio è destinato quindi alla minor parte dei golfisti; per la maggior parte di essi è più indicata la graphite.

Metterci in sacca un ferro in acciaio quando il nostro swing e il nostro fisico non sono in grado di supportarlo, probabilmente accresce il nostro EGO, ma la maggior parte delle volte influisce negativamente sul nostro gioco.

Ultimo aggiornamento Venerdì 26 Marzo 2010 20:49
 

Banner
Banner


Powered by Joomla!. Designed by: ThemZa themes ntc hosting Valid XHTML and CSS.