Banner
Banner
Banner

 4 visitatori online
Analisi Frequenza Shaft PDF Stampa E-mail
Scritto da Lorenzo - Il Clubmaker   
Giovedì 11 Marzo 2010 10:17

 

 

Come accennato nel paragrafo informativo dedicato allo Shaft, la flessibilità dello stesso ha una misura scientifica identificata con la sigla CPM (Cycle Per Minute), ovvero oscillazioni al minuto.

Questa misurazione ci fornisce il numero di oscillazioni al minuto che uno shaft è in grado di compiere. Cosa si intende per oscillazioni? Immaginate di tenere uno shaft smontato ben saldo per il butt end per circa 20 centimetri, ora applicate sul tip end la testa e spingetela verso il basso. Appena la lascerete, lo shaft comincierà a fare su e giù, come una "molla", fino a fermarsi di nuovo. I movimenti compiuti prima in basso e poi in alto sono le oscillazioni.

Uno shaft di flessione morbida, come ad esempio un A-Flex, non desciverà oscillazioni rapide e tanto meno numerose ma lo vedremo fare su e giù in modo lento e ampio. Come è facile immaginare. Più la flessibilità diventa rigida, più lo shaft oscillerà velocemente aumentando il numero delle oscillazioni che saranno meno ampie e più brevi.

In base alla sua lunghezza e alla sua flessibilità, ogni shaft avrà un numero di CPM definito. Cliccando sul documento in basso avrete una immagine chiara della progressione di frequenza calcolando tra flessibilità e lunghezza dello shaft:

Frequency Chart

Analizzatore di Frequenza

Quello nella foto è un modello di Analizzatore di Frequenza (Frequency Analyzer) disponibile sul mercato. Come potete vedere, lo strumento tiene lo shaft in una morsa lunga circa 5 pollici, che è in grado di fermare uno shaft sia con o senza grip. A proposito di questo, è indispensabile sottolineare che la misurazione della frequenza è bene effettuarla SENZA il grip. Il grip influenza notevolmente la misurazione della frequenza perchè attutisce le oscillazioni dello shaft. Essendo lo shaft fisso nella morsa in corrispondenza del grip, trasmetterà alla macchina un dato errato visto che il grip farà da "cuscino" ammortizzando le oscillazioni. Se proprio è indispensabile effettuare la misurazione con il grip installato, ricordiamo che generalmente il risultato sarà di 10-15 CPM inferiore alla realtà.

In dotazione con l'analizzatore spesso troviamo un peso da applicare in fondo allo shaft per simulare il peso della testa qualora volessimo misurare la frequenza di uno shaft non montato.

Peso per simulare la testa del bastone

L'utilizzo di questo apparecchio consente al clubmaker di assemblare un bastone con l'esatta flessibilità che si richiede. Si può costruire un bastone con una flessibilità non sempre disponibile, tipo tra il Regular e lo Stiff; poco più d Stiff ma non Strong e così via.  Il dato fornito dall'analizzatore è talmente preciso da consentire tutto questo, sempre tenendo conto della tabella nel link sopra e ricordando che, generalmente, come linea guida uno shaft aquista 3-5 CPM per ogni mezzo pollice cui viene tagliato nel tip end.

 

Attachments:
Download this file (Frequenza Shaft.xls)Frequenza Shaft.xls[ ]16 Kb
Ultimo aggiornamento Venerdì 26 Marzo 2010 21:15
 

Banner
Banner


Powered by Joomla!. Designed by: ThemZa themes ntc hosting Valid XHTML and CSS.