Banner
Banner
Banner

 4 visitatori online
Lo swingweight PDF Stampa E-mail
Scritto da Lorenzo - Il Clubmaker   
Lunedì 08 Marzo 2010 18:29

LO SWINGWEIGHT

Possiamo definire lo SWINGWEIGHT come la “bilanciatura” del bastone da golf, o più semplicemente ancora come “il peso del bastone che il giocatore PERCEPISCE”.

Tecnicamente è il rapporto finale del peso dei tre componenti del bastone da golf: il grip, lo shaft e la testa. Esso viene individuato il una scala che va da A-0 fino a G-0.

Bilancia per lo swingweight:

 

Bilancia swingweight Bilancia swingweight (scala graduata)

 

 

Per spiegare al meglio il significato di questa grandezza, ho bisogno di fare un esempio pratico.

Provate a prendere uno dei vostri bastoni, uno qualsiasi, e impugnatelo solo con la mano destra sul grip il più vicino possibile al tappo; ora fatelo oscillare su e giù come per sentire il peso della testa. Fatto questo, memorizzate quello che avete sentito a livello di peso. Ora impugnate lo stesso bastone al contrario, quindi sullo shaft appena prima della testa e, sempre solo con la mano destra, ripetete lo stesso tipo di oscillazione fatta in precedenza. Sentito?? Questo è lo SWINGWEIGHT!

Voi avete avuto in mano sempre lo stesso bastone, il suo peso statico non può essere cambiato, ma il suo peso, quello dinamico, quello “percepito” è notevolmente cambiato quando lo avete impugnato al contrario. Questo spiega cos’è lo SWINGWEIGHT, è la distribuzione dei vari pesi sulla sua lunghezza e di conseguenza quello che il golfista sente quando lo impugna!

Mi capita spesso di parlare con golfisti che con due DRIVE molto simili in mano mi dicono: “Ma questo è molto più pesante di quest’altro!”. Non può esserci un drive, molto simile a un altro, che pesi notevolmente di più, tanto da sentire una grande differenza. Piuttosto uno può avere uno swingweight maggiore di un altro, ma che non ha nulla a che vedere con il suo peso statico.

I fattori che influenzano lo SWINGWEIGHT abbiamo detto sono il peso dei componenti del bastone, ma non solo.

Anche la lunghezza finale del bastone ha una grande influenza su questa grandezza. Basando la misurazione dello swingweight sul peso del bastone in rapporto al suo fulcro, che è un punto che si trova SEMPRE sullo shaft a 14 pollici di distanza dal tappo del grip, è facile immaginare che accorciando o allungando anche di poco un bastone il suo swingweight cambierà notevolmente.

E’ proprio per questo che anche qui, deve entrare assolutamente la figura del CLUBMAKER.

Durante la costruzione del bastone dovrà prestare molta attenzione ad assemblare le tre parti (grip, testa, shaft) in modo da rientrare nei parametri di bilanciatura standard o anche personalizzati.

Il CLUBMAKER possiede una “bilancia per lo swingweight” che gli permette di valutare se il bastone risulterà bilanciato ancora prima dell’assemblaggio finale. Questo gli consente di aggiungere o togliere peso all’interno dello shaft e della testa per raggiungere la bilancia tura desiderata.

In che misura più variare lo swingweight in base alle modifiche di peso e lunghezza lo trovate nei paragrafi tecnici.

 

 

Clicca qui per leggere il trattato del Clubmaker sulla Bilanciatura.

 

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 27 Gennaio 2011 08:03
 

Banner
Banner


Powered by Joomla!. Designed by: ThemZa themes ntc hosting Valid XHTML and CSS.